Lettore vs attualità

palazzeschi lettore vs attualità

Dicono che la lettura sia una via di fuga dalla realtà, ma talvolta la quotidianità reclama l’attenzione del lettore. Mentre leggevo una raccolta di opere di Aldo Palazzeschi (Il doge. Stefanino. Storia di un’amicizia, Mondadori, 2004) non sono riuscita a “tenere fuori dalla porta” l’attualità. Mi è sembrato di intravvedere in quelle pagine, scritte tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta, dei moniti diretti ai lettori del Duemila. Continua a leggere

Annunci

Ne muoiono più di crepacuore

saul bellow ne muoiono più di crepacuore

Anarchiche associazioni mentali. Leggere un libro di Saul Bellow equivale a lasciarsi sommergere da un flusso inarrestabile di pensieri. Una marea montante d’inchiostro che ha quasi avuto la meglio su di me, mentre sfogliavo le confessioni del grafomane Herzog. Non paga di quell’esperienza, ho deciso di leggere anche Ne muoiono più di crepacuore (Oscar Mondadori, 2008). Continua a leggere

Middlesex

middlesex eugenides

Un grande calderone ribollente, ricolmo di idee, citazioni, personaggi, eventi storici e questioni sociali. Middlesex di Jeffrey Eugenides (Oscar Mondadori, 2004) è un sorprendente melting pot letterario. Questo romanzo ci invita a riflettere sul significato della parola identità, ad analizzare i contrasti che insorgono quando una società non riesce ad essere davvero inclusiva e a interrogarci sulla differenza tra sesso e genere. Continua a leggere

Il gioco del rovescio

il gioco del rovescio antonio tabucchi
Rincominciare un gioco lasciato a metà: finalmente ho terminato Il gioco del rovescio di Antonio Tabucchi (Feltrinelli, 1988). Qualche anno fa, avevo interrotto la lettura di questa raccolta di racconti perché non capivo le regole del juego e non riuscivo ad osservare le storie dalla giusta prospettiva. Sono riuscita a riprendere questa “partita interrotta” solo grazie all’intervento provvidenziale di un altro libro dello stesso autore: Viaggi e altri viaggi.
Continua a leggere