Demoni

Polizia di Jo Nesbø  è una storia di demoni: di ossessioni pronte a divorare la città di Oslo. Dopo lo Spettro nessuno sembra sapere cosa sia successo a Harry Hole, mentre l’autore si diverte a tenere sul filo del rasoio la vita del detective. Però, sin dalle prime pagine siamo certi che loro, gli spiriti maligni, sono pronti a entrare in azione:

Dormiva là dentro, dietro la porta.
L’interno del cantonale odorava di legno vecchio, residui di polvere da sparo e olio per armi. Quando i raggi del sole si riversavano dentro la stanza dalla finestra, un fascio di luce a forma di clessidra penetrava nel mobile dalla toppa e, se l’inclinazione era quella giusta, faceva luccicare debolmente la pistola sul ripiano centrale.

L’Odessa, l’arma con cui è stato colpito Hole, e che ha lasciato dietro di sé una scia di sangue, dorme, per il momento, ma è aspetta di venire impugnata e scatenare la sua furia. La pistola non è l’unico demone in città: sulla pelle di un criminale è inciso un volto spaventoso, che urla a squarciagola. Forse, chiede di essere esorcizzato, o forse deride i poliziotti di Oslo, che da cacciatori sono destinati a diventare prede.

Il demone più spaventoso di tutti, però è l’amore che in Polizia può assumere le sembianze di un seducente diavolo tentatore o trasformarsi in una forza distruttiva, in pura follia sanguinaria. La squadra di Harry Hole dovrà trovare il modo di esorcizzare questo avversario, altrimenti rischierà di diventarne vittima.

P.S Eh sì, dopo aver comprato, più per curiosità che per altro Lo Spettro, in offerta, senza nemmeno controllare l’ordine cronologico della serie di Hole, sono rimasta conquistata…. sono corsa in libreria a cercare altri libri di Jo Nesbo e sono tornata a casa con Polizia e L’uomo di neve. In pratica ho finito per venire trascinata nelle indagini di Harry e per ascoltare le canzoni che accompagnano le sue indagini.

Saluti dall’ultimo banco,

Benny

Annunci

Un pensiero riguardo “Demoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...