Dylan Dog: Il giudizio del corvo

giud

Dylan Dog incontra l’Enigmista, o quasi: ne Il giudizio del corvo, di Recchioni e Caluri, l’investigatore dell’incubo deve sottoporsi a una serie di prove infernali, che mettono a dura prova la sua resistenza psicologica.

Tutto inizia nel peggiore dei modi: Dylan si risveglia dentro una bara e, non appena riesce a liberarsi, si ritrova davanti un misterioso individuo con la testa d’uccello, strano ibrido tra Saw e un mostro di Hitchcock. Il corvo, che ironicamente si chiama Mr. Giggle, rivela di aver rapito la ragazza di Dylan di essere pronto a ucciderla, a meno che il detective non riesca a superare, nel tempo stabilito, una serie di sfide.

Ogni prova è più diabolica della precedente e mette di fronte Dylan a una crudele alternativa: restare fedele ai suoi ideali, perdendo minuti preziosi, oppure tradire i principi in cui crede, scegliendo la via più facile. Dog si ritrova ben presto a dubitare di sé stesso: pur essendo un eroe, non è certo privo di difetti e rischia di cadere in balia dei suoi demoni interiori. Il corvo, giudice implacabile, guidato da uno strano senso della giustizia, assiste impassibile o quasi: in alcuni momenti tradisce la sua ammirazione per il detective, ma continua a metterlo alla prova, in un crescendo di tensione. Di pagina in pagina, il lettore è portato a chiedersi chi sia il vero mostro, tra i protagonisti di questo dramma, e a domandarsi, se sarebbe capace di mantenere fede ai suoi ideali in una simile situazione.

Oltre a Dylan, è di scena anche un altro eroe imperfetto: Capitan Fantastic un uomo con il cervello di un bambino, ma lo spirito di un supereroe. Alla fine, sarà proprio lui a venire in aiuto all’indagatore del mistero e a ricordargli, a modo suo, che è un eroe:

 -Capitano… posso farti una domanda?

-Certo!

-Pensi che io sia una brava persona?

-Devi esserlo per forza…

-Perché?

-Perché sei amico di Captain Fantastic!

(Dylan Dog, Il giudizio del corvo, Sergio Bonelli Editore)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...