Selfie, foto e filmati: la nuova Elsinore

C’è qualcosa di marcio nello Stato di Danimarca: Rosencratz sta fotografando Amleto e filmando dei video da inviare a Claudio. Probabilmente, posterà sulla sua pagina Facebook immagini del principe corredate da commenti come “Amleto sclera, LOL.” Oppure, cercherà di analizzare la follia del nipote del re in 140 caratteri.

Questo non è successo, né, credo e spero, accadrà mai su nessun palcoscenico; ma, Amleto ha davvero avuto dei problemi con la tecnologia in questi giorni: Benedict Cumberbatch ha dovuto chiedere ai suoi fan di non filmare o scattare foto durante la messa in scena del capolavoro di Shakespeare. Non deve essere facile, provare a calarsi nei panni del tormentato principe di Danimarca, mentre la platea e più concentrata sui social, e sul numero di like che potrebbe ricevere postando delle immagini della rappresentazioni, che sulla poesia del Bardo.

Non sto dicendo che il pubblico non dovrebbe partecipare: gli attori del Globe amano coinvolgere gli spettatori nelle loro rappresentazioni e spesso scendono in mezzo alla platea. Il teatro deve essere vissuto come un’esperienza interattiva; ma, secondo me, si deve sempre prestare attenzione allo spettacolo. Bisogna immedesimarsi nelle vicende della corte di Elsinore, senza spezzare l’illusione scenica.

Non credo che il pubblico ai tempi di Shakespeare fosse particolarmente rispettoso: probabilmente gli spettatori bevevano, mangiavano, si distraevano, discutevano; ma loro, di solito, non prenotavano i biglietti con mesi di anticipo. Che senso ha riuscire ad accaparrarsi un posto per una delle rappresentazioni più attese dell’anno e poi trascorre il tempo scattando foto, invece di godere del talento degli attori? Non penso che un simile spettacolo, abbia bisogno di venire immortalato per essere ricordato. Posso capire che alcuni abbiano deciso di vederlo, più per ammirare Cumberbatch che per ascoltare il monologo di Amleto, ma non potrebbero accontentarsi di scattare delle foto, se proprio devono, alla fine dello spettacolo?

Comunque, adesso non posso fare a meno di immaginarmi il profilo instagram di Malvolio con scatti delle sue orribili giarrettiere. Se volete saperne di più, sul sito del Guardian trovate un articolo più serio del mio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...