Nicholas Nickleby

Cosa sarebbe successo se Scrooge non avesse dato ascolto agli spiriti del Natale? Mi viene da pensare che Dickens, nel suo Nicholas Nickleby, abbia voluto mostrarci cosa può succedere a un uomo innamorato del denaro, privo di affetti, che non ha la possibilità di cambiare vita. In questo romanzo, non ci sono fantasmi pronti a indicare con dita scheletriche un fosco futuro. C’è solo il presente: la miseria degli ultimi e il dolore di chi viene sfruttato e trattato come una merce da persone attente solo al loro tornaconto. Ralph, l’Ebenezer di questo racconto, abita in Golden Square (piazza dorata, d’oro) e, invece di prestare ascolto alle voci dei bisognosi, si impegna a rovinare l’esistenza di chiunque abbia lo sfortuna di incontrarlo.

Nicholas è il nipote dell’avido usuraio, un ragazzo che ha perso improvvisamente il padre e la rendita su cui la sua famiglia poteva contare: è costretto a rivolgersi allo zio per poter mantenere sua sorella e sua madre. Il giovane è irruento, a tratti irriflessivo, insomma è un vero eroe imperfetto. Dickens stesso, nell’introduzione al romanzo, giustifica certe caratteristiche del suo personaggio, che potrebbero “dispiacere” ai suoi lettori:

C’è solo un ultimo punto che vorrei sottolineare. Nicholas non è sempre amabile e irreprensibile, perché non deve apparire sempre così. È un giovane uomo dal temperamento impetuoso, ed è dotato di poca o nessuna esperienza; perciò non ho visto la ragione per cui un eroe simile dovesse allontanarsi dalla sua indole naturale.

Per accettare il particolare carattere di Nicholas ho dovuto ripensare a come ero quando avevo 18-19 anni e ricordarmi tutte le sciocchezze che ho fatto o detto, pensare alle valutazioni sbagliate che ho commesso, alla mia incapacità di giudicare le persone: solo così ho incominciato a comprendere il protagonista, ad accettare i suoi colpi di testa. D’altro canto, Nicholas si ritrova ad affrontare una situazione che metterebbe a dura prova la calma di chiunque, una sfida che gli permette di maturare. Ralph gli ha procurato un posto da insegnante nella terribile scuola del maestro Squeers, dove i bambini vengono abusati continuamente e sottoposti a un durissimo regime, che permette al direttore di ricavare il massimo dalle loro rette. Il giovane Nickleby decide di reagire inimicandosi Squeers e ostacolando le macchinazioni del suo perfido zio (lo zio peggiore dai tempi di Amleto). La ribellione del protagonista dà l’avvio a una serie di avventure, pericoli e rivelazioni che spingeranno Ralph verso un tragico contrappasso, una punizione che fa rimpiangere al lettore la mancanza di certi saggi spiriti.

Nicholas non è l’unico eroe imperfetto del romanzo, altri tre personaggi hanno catturato il mio cuore: Kate, Newman Noggs e, soprattutto, Smike. Credo che per apprezzare a pieno il coraggio della sorella del giovane Nickleby e per capire quanto abbia dovuto soffrire a causa dei meschini disegni di Ralph occorra guardare non tanto al libro, quanto al suo adattamento cinematografico del 2002, dove la giovane afferma di “non essere un giocattolo” e rivendica il suo diritto ad essere trattata con dignità. Il diritto a un’esistenza dignitosa e libera dalle malvagità del meschino zio è rivendicato anche da Newman: l’uomo è costretto a lavorare per il malvagio usuraio, ma cerca di contrastarne in ogni modo i meschini disegni. Invece, Smike è stato sin dall’infanzia una vittima delle macchinazioni di persone senza cuore: da bambino è stato condotto nella triste scuola di Squeers, da cui è riuscito a fuggire grazie all’intervento di Nicholas. Purtroppo anni di privazioni l’hanno indebolito nel fisico e nella mente. I soprusi gli hanno spezzato il cuore, ma non hanno impedito al suo animo di aprirsi alla bontà e all’amore.

Vi consiglio di tenere a portata di mano i fazzoletti perché questa storia, oltre a farvi indignare e a farvi preoccupare quando vi renderete conto che molti degli abusi e dei problemi messi in luce da Dickens sono più che mai attuali, vi colpirà “right in the feels”.

pre
made with meme generator

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...