La montagna dell’anima

gao xingjian la montagna dell'anima

Ho rischiato di perdermi tra le montagne, i paesini e i templi di una Cina d’inchiostro. Cose che capitano quando una blogger come Serena Lavezzi, esperta di letteratura del Sol Levante, ti consiglia un autore. Grazie a lei, ho conosciuto il premio nobel Gao Xingjian e mi sono smarrita tra le pagine de La Montagna dell’anima. Lei mi aveva messa in guardia, avvertendomi che a volte questo scrittore rischia di farti inciampare, di intrappolarti con i suoi fili di parole: devi prestare attenzione e osservare l’intera ragnatela per capirlo.
Continua a leggere

Annunci

Vittoria, la piccola regina

la piccola regina vittoria e il suo tempo

Ho provato a guardare la prima stagione della serie tv dedicata alla regina Vittoria, ma di fronte all’ennesima faccina triste del “friendzonato” Lord M. e scambio di sguardi languidi tra Drina e Albert mi sono arresa. Sono una brutta persona, allergica al troppo romanticismo. Avevo bisogno di una soluzione alternativa per continuare a esplorare l’età vittoriana. Per fortuna, ho trovato il libro giusto: La piccola regina di Carolly Erickson.
Continua a leggere

Come tessere di un domino: alla ricerca dell’identità lettone

come tessere di un domino iperborea
Come tessere di un domino, Iperborea

Avete mai giocato a domino? Anni fa, mi hanno regalato delle tessere, decorate con immagini di animali, al posto dei classici numeri. Oltre a usarle per le tradizionali partite, mi piaceva impilarle per creare dei castelli geometrici. Lo scrittore lettone Zigmunds Skujiņš in Come tessere di un domino ha fatto qualcosa di simile: ha messo insieme svariati tasselli-personaggi, per plasmare una storia originale. Ha dato vita a un racconto dalle molteplici sfaccettature, incentrato sul tema dell’identità: Continua a leggere

Lettori in alto mare 2: Kydd

Kydd Julian Stockwin Age of Sail

Prima di darvi il benvenuto a bordo, devo avvertirvi: questa rientra nella serie delle mie, spero non troppo frequenti, recensioni demenziali. Siete liberi di lasciarmi salpare da sola e di allontanarvi dai marosi della Age of Fail, in cui si inabissano i romanzi che falliscono nel tentativo di catturare i fasti della Age of Sail. Kydd di Julian Stockwin è uno di questi relitti letterari.
Continua a leggere

Donne in fuga, vite ribelli nel Medioevo

donne in fuga vite ribelli nel medioevo il mulino

Li chiamiamo secoli bui, a volte a torto, a volte a ragione. Immaginiamo il Medioevo come un’età in cui la ragione era offuscata dalle tenebre dell’ignoranza e della superstizione, ma sappiamo anche che in quell’epoca hanno visto la luce geni del calibro di Dante e di Boccaccio. Al di là di tutte le possibili interpretazioni, resta una certezza: non era il periodo migliore per venire al mondo sotto il segno di Venere. In Donne in fuga, vite ribelli nel Medioevo, la professoressa Maria Serena Mazzi ci spiega quanto fosse difficile vivere in una società in cui le dame erano viste come corpi da possedere e da controllare. L’unica via per ottenere la libertà passava attraverso la ribellione.
Continua a leggere

10 cose che capitano ai lettori a Natale e una sorpresa

christmas book quote

Manca poco al Natale: le luci risplendono; gli abeti sono vestiti a festa; l’aria profuma di pan di zenzero. Aspettando il 25, mi sono divertita a stilare una lista di quello che potrebbe accadere a un lettore durante i festeggiamenti (e a prepararvi una sorpresa). Qui sotto trovate 10 cose mi sono successe davvero in questi anni e che credo possano rispecchiare le esperienze di altri topi di biblioteca come me.
Continua a leggere