L’imperatore di Portugallia

l'imperatore di portugallia iperborea

 C’era una volta in Svezia un bracciante che viveva in una casetta, circondata dai boschi, insieme a sua moglie. Nel petto aveva un meccanismo inceppato: un cuore ad orologeria che non aveva mai scandito né un’ora triste né un minuto lieto. Un bel giorno entrò nella sua vita un raggio di sole: sua figlia, Klara Gulla, una bambina dai capelli dorati. Allora gli ingranaggi ripartirono e Jan di Skrolycka diventò umano. La storia potrebbe finire così, ma L’imperatore di Portugallia (Iperborea, 1994) di Selma Lagerlöf non è una favola della buonanotte…
Continua a leggere

Annunci

La donna è un’isola

la donna è un'isola olafsdottir

Avete un’amica geniale e un po’ bizzarra, con cui non andate sempre d’accordo, ma a cui non potete non voler bene? La protagonista de La donna è un’isola (Mondolibri) di Auður Ava Ólafsdóttir è una continua sorpresa: è una poliglotta, ha uno sguardo sia da adulta che da bambina e sa affrontare, con un pizzico di incoscienza e di coraggio, tutti gli ostacoli che la vita le mette davanti. Continua a leggere

Ogni passione spenta

ogni passione spenta vita sackville-west

Momento di panico in biblioteca: hanno riorganizzato la sezione dedicata alla letteratura inglese e io mi sento come un marinaio che ha perso la bussola. Mentre cerco di ritrovare l’orientamento, un titolo solletica la mia curiosità: Ogni passione spenta (Il Saggiatore). L’autrice è Vita Sackville-West, un’habitué del Bloomsbury Group. Visto che ho da poco letto La signora Dalloway, decido che è arrivato il momento di conoscere anche l’amica e amante fuori dagli schemi di Virginia Woolf. Continua a leggere

Dolore: di ferite riaperte

dolore zeruya shalev

In questa puntata di Alta infedeltà: Iris, una donna israeliana di quarantacinque anni, si imbatte nel suo primo grande amore, Eitan. Quando erano adolescenti, lui l’aveva lasciata, ma ora vuole riattizzare il fuoco di quella passione. Poco importa che lei abbia una fede al dito. Sì, alcune pagine di Dolore (Feltrinelli, 2016) di Zeruya Shalev possono ricordare un certo programma dedicato ai tradimenti, ma, per fortuna, questa non è solo la storia di un adulterio.
Continua a leggere

La peste: essere un uomo

la peste camus

Cosa stavo cercando? All’inizio di questa settimana ho scartato una pila non indifferente di romanzi: ho consultato svariati blog letterari e ho lasciato perdere due libri che avevo sul comodino. Niente sembrava andare bene. Fingerò che sia successo solo per colpa di un senso di irritazione provocato dal caldo. Proprio quando stavo per darmi per vinta e per contemplare la sconvolgente prospettiva di non leggere niente (orrore), mi sono imbattuta in una copia de La peste di Albert Camus. Non lo sapevo ancora, ma era proprio il romanzo di cui avevo bisogno.
Continua a leggere

Don Chisciotte: crisi da lettrice

don chisciotte

È la storia di un uomo che si dilettava a duellare con i mulini a vento. Sua grazia era sicura che voi l’avreste compreso”. Se lo hanno consigliato a uno dei miei personaggi preferiti, questo romanzo dovrà piacermi di sicuro, mi sono detta. Ho tenuto da parte il classico di Cervantes per più di dieci anni, aspettando il momento giusto. Quest’estate non vedevo l’ora di trascorrere i primi di agosto in compagnia di Don Chisciotte e Sancio Panza. Ma si sa, i migliori piani… Continua a leggere