Anime night

La scorsa settimana, mia cugina mi ha convinta ad ordinare una cena a base di sushi. Mentre caricavamo in macchina buste di salsa di soia e vassoi di maki, abbiamo cominciato a discutere di anime. Mi sono ritornate in mente le serate in cui mi godevo l’Anime night di MTV, prima dell’arrivo dei palestrati e lampadati di Jersey Shore: un paio d’ore dedicate all’animazione made in Japan che mi facevano dimenticare verifiche e interrogazioni. Così, in ricordo dei vecchi tempi, ho deciso di proporvi alcune serie da vedere o rivedere:
Continua a leggere

L’uomo gambero

-Non dirmi che ti piace questo anime?- disse, indicando lo schermo del televisore. (Almeno, credo che abbia detto qualcosa del genere, sono passati parecchi anni da allora).
-No, no figurati. Stavo solo facendo zapping, aspettando che tu fossi pronta.- Bugiarda.
Mi era bastato vedere una decina di minuti della prima puntata di Orphen per decidere che avrei seguito la serie. Come potevo resistere a quel mix di magia e humour?
Continua a leggere

Il conte di Montecristo: Gankutsuou

Immaginate di essere sbarcati sull’isola Montecristo e di essere ospiti di Edmond Dantes: vi trovate nella sua meravigliosa grotta dalle pareti scintillanti, circondati da tappeti preziosi, opere d’arte e profumi orientali. Mettetevi comodi e preparatevi per la prima parte del viaggio dedicato ai due Conti di Montecristo. Fissate lo sguardo sugli arabeschi di un’intricata decorazione e tenetevi pronti al salto spazio-temporale: state per venire trasportati sulla luna. Attenzione: non è un viaggio per i deboli di cuore.
Continua a leggere

Le misteriose esplorazioni geografiche di Jasper Morello

Hamartia: errore.

La storia di Jasper Morello è racchiusa in questa parola, hamartia, che segna il suo destino. Jasper è un navigatore, dirige fantascientifici dirigibili dal sapore steampunk attraverso le nebbie di un mondo oscuro. Non conosciamo il suo volto perché il personaggio è rappresentato come un’ombra, quasi come uno spirito dell’oltretomba, ma sappiamo che ha commesso uno sbaglio: un errore di calcolo, apparentemente infinitesimale, che è costato la vita a un membro della sua ciurma.
Continua a leggere