Brucia la città

Brucia la città Culicchia

A little party never killed nobody… (Fergie)

Torino è calda, caldissima, incandescente. Culicchia in Brucia la città ci descrive la  la “sua casa” come un girone infernale, un loop di movida e bamba. Una metropoli che si vuole scollare di dosso l’etichetta di grigia e di industriale, ma che si ritrova a vivere in un eterno after party, in un vuoto di valori.
Continua a leggere

Annunci

Torino è casa nostra

Torino è casa nostra Laterza

Giuseppe Culicchia, dopo le Olimpiadi e i cambiamenti che hanno attraversato Torino negli ultimi anni, ha deciso di riscrivere Torino è casa mia, di “rinfrescarlo”. Allora, quel mia si è trasformato in nostra, includendo le voci dei torinesi che la abitano; ma è rimasta l’idea di fondo: descrivere Torino come una città-casa, illustrandone i vari ambienti.
Continua a leggere