Il gioco del rovescio

il gioco del rovescio antonio tabucchi
Rincominciare un gioco lasciato a metà: finalmente ho terminato Il gioco del rovescio di Antonio Tabucchi (Feltrinelli, 1988). Qualche anno fa, avevo interrotto la lettura di questa raccolta di racconti perché non capivo le regole del juego e non riuscivo ad osservare le storie dalla giusta prospettiva. Sono riuscita a riprendere questa “partita interrotta” solo grazie all’intervento provvidenziale di un altro libro dello stesso autore: Viaggi e altri viaggi.
Continua a leggere

Annunci

L’abitudine di amare

l'abitudine di amare doris lessing

Fare l’abitudine a qualcosa, talvolta, significa depotenziare “quel qualcosa”: trasformarlo in una mera stampella emotiva, utile per sopperire a un cuore guasto e a un’autocoscienza intermittente. I racconti di Doris Lessing, raccolti nell’antologia L’abitudine di amare (Feltrinelli, 2006), hanno come protagonisti uomini e donne che “vogliono qualcosa da stringere tra le braccia”, ma che sono quasi sempre incapaci di entrare davvero in relazione con i loro amanti, di non vederli come dei meri oggetti-ancora a cui aggrapparsi. Continua a leggere

La foresta in fiore: malinconici desideri

mishima la foresta in fiore

Immaginate di entrare in un museo di arte orientale, circondato da giardini d’ispirazione giapponese. In una delle sale sono esposti cinque emakimono, delle pitture che si sviluppano in orizzontale. I racconti giovanili di Yukio Mishima, raccolti dell’antologia La foresta in fiore (Feltrinelli, 1995), assomigliano a quei rotoli dipinti: una scrittura elegante, dal tratto sicuro, dà vita a una galleria di delicati acquerelli, onirici e malinconici. Continua a leggere

Principianti

principianti raymond carver

Un uomo armato di ascia si avventa su personaggi, dialoghi e sentimenti, facendoli a pezzi. L’inchiostro scorre come sangue. L’autore di quelle frasi mutilate inorridisce. Invece il carnefice sorride, estatico. Quando ho provato a immaginarmi l‘editing subito dai racconti di Raymond Carver, mi è venuta in mente una scena del genere. La raccolta Principianti (Einaudi, 2009) rende giustizia a quelle storie ferite, permettendoci di riscoprirle nella loro versione originale.
Continua a leggere